Personale docente

Silvia Rita Sedita

Professore associato confermato

SECS-P/08

Indirizzo: VIA DEL SANTO, 33 - PADOVA . . .

Telefono: 0498274236

E-mail: silvia.sedita@unipd.it

  • Il ricevimento ha luogo su appuntamento. Si pregano gli studenti interessati di contattare il docente via mail (silvia.sedita@unipd.it). Students can meet me on request, please send me an email (silvia.sedita@unipd.it)

Dottore di ricerca in Economia e Gestione delle Piccole Imprese e dello Sviluppo Locale (2001-2004), dal 2015 è professore associato in Economia e Management all'Università di Padova, dove insegna Marketing e Marketing Avanzato.
La sua agenda di ricerca include questioni nell'ambito della gestione della creatività e dell'innovazione nelle reti inter-organizzative. Recentemente si è interessata alla sostenibilità dell'innovazione. Il focus teorico è sulle agglomerazioni (cluster, distretti industriali e regioni), organizzazioni basate su progetti, collaborazioni università-industria, imprenditorialità innovativa. I principali ambiti di ricerca sono le industrie creative (design, industria musicale, ICT), le industrie high-tech (scienze della vita, materiali avanzati), i distretti industriali, i cluster e le regioni.
Nel corso degli anni è stata coinvolta (anche come Project Manager) in numerosi progetti di ricerca nazionali, internazionali e comunitari, e ha trascorso diversi periodi di studio e ricerca all'estero, presso la Copenhagen Business School (DK), l'Università di Tokyo (JP), l'Università di Nairobi (Kenya) e il Politecnico di Valencia (SP).
Ha pubblicato articoli e capitoli di libri in riviste nazionali e internazionali nel campo delle reti inter-organizzative per l'innovazione in cluster e distretti industriali, imprenditorialità innovativa e sostenibilità. È autrice o co-autrice di più di 40 pubblicazioni Scopus. Le sue ricerche sono state pubblicate in riviste come Research Policy, Journal of Cleaner Production, International Journal of Project Management, Industry and Innovation, European Planning Studies. Attualmente sta co-editando (con Silvia Blasi) un libro della Springer: "Sviluppo regionale sostenibile - Trasformare la creazione di valore regionale".

Apa R., De Noni I., Orsi L., Sedita S.R. (2018) Knowledge space oddity: How to increase the intensity and relevance of the technological progress of European regions. Research Policy, 47 (9), 1700-1712. https://doi.org/10.1016/j.respol.2018.06.002.

Belussi F., Sammarra A., Sedita S.R. (2010), Learning at the boundaries in an “Open Regional Innovation System”: A focus on firms’ innovation strategies in the Emilia Romagna life science industry, Research Policy, vol. 39 (6), pp. 710-721.

Baba Y., Shichijo N., Sedita S.R. (2009) How Do Collaborations with Universities Affect Firms’ Innovative Performance? The Role of Pasteur Scientists in the Advanced Materials Field, Research Policy, vol. 38 (5), pp. 756-764.

Lazzeretti L., Sedita S.R., Caloffi A. (2014) Founders and disseminators of cluster research. Journal of Economic Geography, 14(1): 21-43. https://doi.org/10.1093/jeg/lbs053.

Sedita S.R., Apa R. (2015) “The impact of inter-organizational relationships on contractors' success in winning public procurement projects. The case of the construction industry in the Veneto region”. International Journal of Project Management, 33(7): 1548–1562. https://doi.org/10.1016/j.ijproman.2015.05.001.

Bettiol M., Sedita S.R. (2011). The role of community of practice in developing creative industry projects. International Journal of Project Management, vol. 29 (4), pp. 468-479. https://doi.org/10.1016/j.ijproman.2011.01.007.

Blasi S., Crisafulli B., Sedita S.R. (2021) Selling circularity: Understanding the relationship between circularity promotion and the performance of manufacturing SMEs in Italy. Journal of Cleaner Production, https://doi.org/10.1016/j.jclepro.2021.127035.

Blasi, S., Brigato, L., Sedita, S. R. (2020). Eco-friendliness and fashion perceptual attributes of fashion brands: An analysis of consumers’ perceptions based on twitter data mining. Journal of Cleaner Production, 244, 118701. https://doi.org/10.1016/j.jclepro.2019.118701.

Bassetti T., Blasi S., Sedita S.R. (2020). The management of sustainable development: A longitudinal analysis of the effects of environmental performance on economic performance. Business Strategy and the Environment, 30 (1), 21–37, https://doi.org/10.1002/bse.2607.

Apa R., De Marchi V., Grandinetti R., Sedita S.R. (2020) University-SME collaboration and innovation performance: the role of informal relationships and absorptive capacity, Journal of Technology Transfer, https://doi.org/10.1007/s10961-020-09802-9.

Sedita, S. R., Apa, R., Bassetti, T., & Grandinetti, R. (2019). Incubation matters: Measuring the effect of business incubators on the innovation performance of start-ups. R&D Management, 49(4), 439-454, https://doi.org/10.1111/radm.12321.

Blasi S. and Sedita S.R. (2020) The diffusion of a policy innovation in the energy sector: evidence from the collective switching case in Europe, Industry and Innovation, 27:6, 680-704, https://doi.org/10.1080/13662716.2019.1616535.

Sedita S.R., Caloffi A., Lazzeretti L. (2020) The invisible college of cluster research: a bibliometric core-periphery analysis of the literature. Industry and Innovation, 27(5), 562-584, https://doi.org/10.1080/13662716.2018.1538872.

Sedita S.R. (2008). Interpersonal and interorganizational networks in the performing arts: the case of project-based organizations in the live music industry. Industry and Innovation. vol. 15 (5) pp. 493-511



Download Pubblicazioni_Sedita.pdf

I miei interessi di ricerca includono questioni nel campo della gestione della creatività, dell'innovazione nelle reti inter-organizzative e dello sviluppo sostenibile. Il focus teorico è sulle agglomerazioni (cluster e distretti industriali), sulle organizzazioni basate su progetti nelle industrie creative e sulle collaborazioni università-industria nelle industrie high-tech. I principali ambiti di ricerca sono le industrie creative (design, industria musicale), le industrie high-tech (scienze della vita, materiali avanzati), i distretti e i cluster industriali italiani.

1) Innovazione green, sostenibilità e distretti industriali
2) Modelli di business sostenibili
3) Innovazione e PMI